sabato 24 dicembre 2011

*AUGURI *


sabato 10 dicembre 2011

Profumo di pane

Ci sono, ci sono!!!! Eccomi di ritorno, sono passate diverse settimane dalle ultime mie chiacchere con voi, due delle quali le ho trascorse fuori casa e più precisamente a Bologna, non è stato un  viaggio di piacere, purtroppo la mia mami ha subito un grosso intervento ed io e la mia sister le siamo state accanto, sono stati giorni lunghi, spesso tristi  ma stare insieme ha reso tutto più vivibile, ieri nel pomeriggio siamo finalmente tornate tutte a casa; per la mia mami è l’inizio di una nuova vita, sarà molto dura, ma spero di cuore che possa diventare presto “normalità”, è una mami fortissima ed io le voglio un gran bene!
Durante la mia assenza, mi è arrivato un pacco dal Molino Chiavazza, così ne ho subito approfittato..cosa c’è di meglio, del profumo del pane per sentirsi a casa...uhm io lo trovo irresistibile...
L'ho preparato con la macchina del pane, con pochi ma buoni ingredienti, ho usato la semola rimacinata di grano duro, adatta per fare il pane, le pizze o le focacce, ho poi selezionato il programma e mi sono rilassata in attesa che mi arrivasse al naso quel buon profumino di pane che fa tanto casa dolce casa :D Che ve ne pare? Vi assicuro che non è solo bello ma è anche buonissimo!!




Gli indredienti per questo pane:
700 grammi di semola rimacinata di grano duro Molino Chiavazza
450 ml di acqua
2 cucchiaini di sale
4 cucchiaini di lievito secco
Questi ingredienti sono per un kg di pane
 



Nell'attesa ho povato a convincere Rosi =^:^= che per un po' sarei rimasta in casa con lei, come resisterle! :D
Buon appetito l'OcA BongA 


mercoledì 9 novembre 2011

Lontano ricordo di Francia la Tapenade...

In questi giorni ho ritrovato un appunto gastronomico preso in uno dei miei viaggi in Francia, e diceva:
"Tapenade, è una crema di origine provenzale fatta con olive nere, acciughe e capperi, tritati e conditi con olio di oliva, pepe, succo di limone, aglio poco poco. (buonissima)".
Non ricordo di averla mai fatta quindi, visto l'ingiallimento del foglietto con l'appunto, e prima che venga perso...direi di mettere qui per iscritto questa ottima "salsa" ....
L’ho utilizzata come base per farcire dei crostini al salmone con un’insalata di finocchi, e non poteva mancare un buon bicchiere di vino bianco!


 
INGREDIENTI TAPENADE
150 g di olive nere
2 filetti di acciughe
2 cucchiai di capperi
Olio (io tre cucchiai)

Per i crostini
Finocchio
Salmone
Pane
Olio, aceto, sale pepe qb



PREPARAZIONE
Mettete tutti gli ingredienti in un pestello e scaricate tutta la tensione della giornata sugli ingredienti….io ho ottenuto una crema morbida e ben amalgamata con un profumo fantastico! :D
Se non avete un pestello, o non avete  tensioni da scaricare, e se non avete un gatto fifone (il mio ha paura degli elettrodomestici) … mettete tutto nel mixer, (non il gatto!!)  il risultato sarà uguale, forse anche migliore...chissà!

Preparata la tapenade tenetela da parte.
Preparate l’insalata di finocchio: tagliate a fettine molto sottili i cuori di finocchi, raccoglieteli in una ciotola condite con l’olio, l’aceto, sale e pepe, mescolate.
Scaldate il pane, ricoprite ogni fetta con la tapenade, adagiate sopra una fettina di salmone, aggiungete il finocchio e una spolverata di pepe appena macinato.
Buon Appetito l'OcA BongA

giovedì 27 ottobre 2011

Ci sono ricaduta... :D


Lo riconoscete? Eh si è proprio lui!!! L'ho impanato e profumato ma alla fine è sempre lui il merluzzo!
Ebbene si, sono passate appena due settimane da quando vi raccontavo che bla bla bla e trakkete ci sono ricaduta, stessa scena stessi pensieri...Ari!??!!? Prendi una busta di pesce surgelato, vedrai che arriverà il suo momento..., [la cosa strana, è che mi disturba anche vedere la busta nel freezer!]. Comunque, oramai è li...e va consumato, oggi l'ho così "profumato" e vestito che stentavo a riconoscerlo, devo essere sincera mi è piaciuto tanto! Mi sarò innamorata?! :D

INGREDIENTI per una persona: 
Tre filetti di merluzzo surgelato
Pane grattugiato
Spezie  a piacere, le mie: prezzemolo, origano, erba cipollina, pepe, zenzero.
Olio e sale quanto basta
Insalata per guarnire

PREPARAZIONE:
Ho scongelato i filetti di merluzzo, e li ho asciugati, in una ciotola ho unito una manciata di pane grattugiato, con tutte le spezie. Ho impanato i filetti e li ho messi su una teglia da forno, e unti con pochissimo olio.
Ho riscaldato il forno a 180 gradi e ho infornato per 20 minuti.
...Mi sono presentata il piatto, mettendo tra un filetto e l'altro qualche foglia di insalata! Buono!
Buon Appetito l'OcA BongA



giovedì 20 ottobre 2011

Orzo tiepido dai colori autunnali



Questa è una di quelle ricette semplicissime, e veloci, lo dico  per le mie amiche che generalmente non spadellano... questa volta non avrete scuse, più semplice di così c'è solo la gastronomia sotto casa!:D

Il mio orzo si colora d'autunno...che mi sembra anche ora...cioè con sto tempo non si capisce più niente...ieri 25 gradi oggi 7...però nell'autunno ci siamo dentro! Allora come dicevo...al mio orzo ho dato i colori dell'autunno, molto per l'esigenza di dover finire i soliti avanzi del frigo, eh si perché come avrete capito io non butto niente!
Quindi fanno bella mostra di se, gli ultimi due cucchiai di pioppini saltati in padella.....del peperone giallo, appassito al forno, [sono gli ultimi ancora così saporiti, poi dovremo aspettare la prossima estate!], qualche fagiolino..tre o quattro e basta! una cipolla anche lei appassita in forno, è diventata dolcissima! Una mezza zucchina trifolata, (solo quella avevo...), qualche pinolo tostato in padella, giusto per colorarlo un po'!


Vi piace questa tavolozza? Spero di si! Io vi posso dire che era buonissimo!

Giusto per chi si fosse perso tra una parentesi e  una divagazione...faccio un riepilogo (si amiche che non spadellate, lo faccio proprio per voi, perché so che ogni scusa è buona per non provarci nemmeno questa volta! :D Birichine! :D

INGREDIENTI per un piatto:
Orzo 100 grammi, cottura rapida (e non dite che non vi penso!) tempi di cottura vedi scatola :D 15 min circa
Verdure TUTTE quelle che volete, cotte o crude! Le mie: pioppini, fagiolini, peperone, cipolla, pinoli.
Olio e sale qb

PREPARAZIONE
Cuocete l'orzo  poi fatelo intiepidire, aggiungete le verdure tagliate a pezzetti, e condite con un filo d'olio.

Tutto qui!!!! Buon Appetito l'OcA BongA

venerdì 30 settembre 2011

Polpetta mon amour!

Questo post non dovrebbe essere una sorpresa per voi!! Perchè vi avevo già detto che ero nel periodo...polpetta!!! E non era così per dire...è proprio vero!!! Il periodo polpetta, è uno di quei periodi che non si possono ignorare perchè qualunque cosa ti venga alle mani tu stai li e pensi..e se lo impastassi e ne facessi una bella pallina  alias polpettina!?!! :D
Ma non vi fate pensieri strani...eh si ,di appallottolare la collega poco simpatica o il commesso ignorante l'ho pensato diverse volte, ma poi sarebbero stati indigesti anche per il mio stomaco!! :D Quindi rimaniamo in tema cibo commestibile!!!!
Io cado spesso nella trappola della platessa surgelata, la vedo li e mi dico, "si dai la prendo, magari una sera che non mi va di cucinare...la scongelo la affogo nella maionese e la ingurgito..." (fino a qui il pensiero all'acquisto) poi chissà perchè [il perchè è che a me il pesce surgelato non piace proprio.... :( ] dicevo appunto, chissà perchè quando ci sarebbe "la sua occasione" non mi va mai..e quindi mi ritrovo a doverla consumare in qualche modo!! A volte ad essere sincera, mi da una mano la mia Rosi =^:^=  ma questa volta me la sono sbrigata da sola...facendone delle polpette!!! :D


INGREDIENTI per 4 persone
4 filetti di platessa
100 grammi di pane grattugiato
10 capperi
2 filetti di acciuga
1 uovo
prezzemolo
olio per friggere
sale pepe qb






PREPARAZIONE
Scongelate i filetti di platessa, sbriciolateli in una ciotola, con i capperi tagliati a pezzetti  e le acciughe anche loro a pezzetti e il prezzemolo, un  pizzicco di sale, amalgamate bene, e fatene delle palline, più o meno della stessa grandezza così cuoceranno in maniera uniforme.
Preparate due piatti in uno ci sbattete l'uovo e nell'altro ci mettete il pane grattugiato, passate ogni polpettina prima nell'uovo, poi nel pane, poi nell'uovo e poi ancora nel pane, così in cottura si formerà una bella crosticina croccante!
In una padella fate friggere abbondante olio e cuocete le polpettine fino a quando saranno dorate! Scolatele su carta assorbente e mangiate...sono golosissime!!
Buon Appetito l'OcA BongA

lunedì 19 settembre 2011

Forse è l'inizio dell'autunno...di certo è l'inizio della settimana

Lo ammetto fino a ieri sera mi sono lamentata del caldo!! Quindi questa notte quanto ho sentito i primi fulmini e la pioggia cadere sul tetto mi sono stretta al mio lenzuolino e ho dormito tranquillamente, poi verso mattina sentendo che non smetteva ho iniziato  a preoccuparmi….ma non verrà mica l’autunno, mi son detta!?!?! Così…da un momento all’altro!!!
Si son fatte le 6, la sveglia ha suonato, fuori un buio pesto e ancora tanta pioggia e la consapevolezza che non avrei potuto mettere le infradito!!!! Grrrrr!  Problemone non credete?! :D
Così infilati i “piedini” nelle mie ballerine sono andata a lavorare… che dirvi, un lunedì senza infamia ne lode…la prima mezza giornata è passata, a minuti splende il sole a minuti pare che pioverà, sarà l’inizio dell’autunno?
Vi lascio con il profumo di questa crostatina , anche lei a metà tra l’estate e l’autunno… farcita con una pesca matura e una acerba mela rossa! Buona settimana a tutti!





INGREDIENTI per 6 crostatine
Pasta frolla 2 etti (la ricetta per mezzo chilo la trovate QUI)
1 pesca matura
1 mela
2 riccioli burro
2 cucchiai di zucchero di canna


PREPARAZIONE

In una padella fate sciogliere il burro e cuocete per 5 minuti la frutta che avrete precedentemente lavato, sbucciato e tagliato a fette sottili.
Lasciate raffreddare per qualche minuto.
Nel frattempo stendete la pasta frolla, tagliate 6 cerchi sufficientemente grandi a rivestire le vostre formine; ricoprite con la frutta che avete cotto e spolverate con lo zucchero di canna. Infornate in forno già caldo a 180 gradi per 15/20 minuti.



martedì 13 settembre 2011

Polpettine 4 salti...nella mia padella!


Non sia mai che a scrivere “Polpettine 4 salti in p…….” venga denunciata per plagio….e non sia mai che venga fatta della pubblicità gratuita...del resto queste sono le mie polpette, e sono nella mia padella quindi il titolo è perfetto! :D
Queste polpettine hanno solo un problema…che una tira l’altra…quindi queste dosi vanno bene per un antipasto, magari composto anche da altre e diverse polpettine...ma di queste ve ne parlerò più avanti!! Ebbene si sono nel periodo polpetta!!



INGREDIENTI PER 4 PERSONE: 

2 SALSICCE DI MAIALE
400 GRAMMI DI MACINATO META’ CARNE DI VITELLO E META’ MANZO
1 CIPOLLA  ROSSA DI TROPEA
UN CIUFFETTO DI PREZZEMOLO
UN CUCCHIAINO DI PAPRIKA PICCANTE
OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA
SALE E PEPE QB

PREPARAZIONE:
Fate un battuto con la cipolla e il prezzemolo, sbriciolate la salsiccia e lavoratela con il macinato, aggiungete il sale e la paprika. A questo punto, me piace sporcarmi le mani… quindi ho amalgamato il tutto con le mani per una decina di minuti, potete farlo anche per meno…io nel frattempo avevo da pensare per cui è andato via veloce…e fare le polpettine tonde è stato poi un attimo! L’importante è che i pezzetti di cipolla vengano incorporati bene!!!
In una padella antiaderente mettere un cucchiaio di olio e appena caldo mettete a cuocere le polpettine, cercate di farle della stessa misura così cuoceranno tutte insieme!
10 minuti….4 salti… et voià! Servitele calde!
Io ho preparato qualche ora prima un trito di cipolla e l’ho coperto completamente con l’olio, e le ho servite li sopra!
Buon Appetito l'OcA BongA

domenica 28 agosto 2011

Ho fatto un viaggio nel paese delle favole

Ciao amici! Quanto tempo dall'ultimo mio post..direi che il tempo vola anche quando non ci si diverte! Ma c'est la vie, e Ari-eccomi qui!

Per fortuna ci sono parentesi positive....e così anche questa estate sono riuscita all'ultimo minuto, a fare un viaggetto... doveva essere qualcosa di diverso dal solito, qualcosa che mi distogliesse dalla quotidianità, soprattutto dai problemi, che tra l'altro ero sicura di ritrovare qui (si si, ci sono ancora tutti!); meta della vacanza, Copenaghen in bicicletta!! Che stupenda vacanza...da favola!!!
Una settimana intensa, e divertente in compagnia di 12 compagni di viaggio, e Milo la nostra guida, era tanto che non ridevo così di gusto e lo devo a tutti loro, ragazzi quanta acqua abbiamo preso in sella alle nostre bici!!!
A Copenaghen la bicicletta è uno stile di vita, e noi per una settimana l'abbiamo fatto nostro; visitando i suoi numerosi parchi, il "Porto nuovo" Nyhavn, anche se si tratta di uno dei più antichi della città; la piccola sirenetta...ah no, la piccola era la fiammiferaia! :D Il Castello di Kronborg dove Shakespeare  ambientò l'Amleto.."essere o non essere questo è il problema..." La città libera di Christiania, no photo please...! Il museo d'arte contemporanea Louisiana, che si affaccia sul Baltico, le birre, i cervi, gli elefanti, il parco giochi di Bakken, il più antico del mondo, la tomba di Hans Christian Andersen, chi di voi non si è commosso leggendo La piccola fiammiferaia, o il Brutto anatroccolo?
Il pic nic con gli "Smørrebrød" fantastici panini aperti, spalmati di burro e  farciti con tutto...; le torte della pasticceria La Glace e tanto altro, il tutto accompagnato da tanta, tanta pioggia, credo di non essermi mai inzuppata così tanto!! Ma ripartirei subito! Sarà anche, perché qui è tanto caldo? ;P

Vi lascio una ricetta che mi ha gentilmente tradotto Milo ;-) non è una ricetta danese ma i frutti di bosco li non mancano! E vi lascio anche qualche foto ricordo di Copenaghen altre le trovate QUI!


Claufotis con frutti di bosco
Ingredienti per 6 persone

3½ dl latte (mælk)
100gr. burro (smør)
6 uova (æg) [io 2 uova intere e due tuoli]
150gr. zucchero (sukker)
120gr. di farina (hvedemel)
300gr. di frutti di bosco (bær)
6 formine da forno (bageforme)
un pò di burro e un pò di zucchero per le formine
un pò di zucchero a velo (flormelis)

Preparazione:
Accendete il forno a 180° imburrate le formine e spolverizzate con lo zucchero.
Riscaldate lentamente il latte in un pentolino senza farlo bollire, toglietelo dalla fiamma e aggiungete il burro così da farlo sciogliere.
Sbattete le uova con lo zucchero così da ottenere una pasta soffice, aggiungete la farina, il latte e burro, e mischiate il tutto.
Pulite i frutti di bosco e distribuiteli nelle formine. Versare la pasta.
Cuocete nel forno per 30/40 minuti.
Servire i dolci mentre sono tiepidi, eventualmente con una spruzzata di zucchero a velo.
Se preferite con lo stesso impasto si può fare una torta in una comune forma per torte, di circa 24 cm di diametro.
Buon appetito!!!!



 




giovedì 31 marzo 2011

Crostata di farina di castagne con cioccolato e pere

Cosa mi mette di buon umore in questi giorni?
Guardare il mare...

Coccolare la Rosi...


e mangiare cioccolato…



La connessione è tornata, e pian piano tornerò anche io, intanto riprendo a guadare tra le vostre pagine, è un bel po’ che non lo faccio ed era la cosa che mi mancava di più!
Oggi curiosando come una piccola ape furibonda... :) ho conosciuto del blog Farina del mio sacco... e sono venuta a conoscenza del suo contest e quindi, ecco la ricetta con cui partecipo… Ma secondo voi potevo riuscire a fotografare qualcosa in più, che l’ultima fetta?? Si certo avrei potuto lasciare le briciole tutto intorno, ma non era carino.. :D 

INGREDIENTI per la frolla alle castagne
500 grammi di farina di castagne
250 grammi di burro freddo
2 uova
150 grammi di zucchero a velo (io 100 grammi semolato)
un pizzico di chiodi di garofano in polvere
un pizzico di sale

INGREDIENTI per il ripieno

1oo grammi di cioccolato fondente
6 pere Williams
un cucchiaio di zucchero di canna
un cucchiaio di rum


PREPARAZIONE:
Impastate velocemente la farina di castagne con il burro freddo a pezzetti, aggiungete le uova, lo zucchero, il pizzico di sale, e i chiodi di garofano in polvere.
Fatene una palla, coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per una trentina di minuti. 
In questi 30 minuti, lavate le pere,  sbucciatele e tagliatele in 4 spicchi ciascuna.
Saltatele in padella con lo zucchero di canna e, una volta durate sfumate con il rum.
Spegnete e lasciate intiepidire.
Tritate il cioccolato grossolanamente.
Riprendete l'impasto, con il mattarello stendetene un 3/4 su un foglio di carta da forno, sistemate la pasta su una teglia tonda e formate un bordo di un centimetro di altezza.
Sistemate le pere sulla pasta e spolverizzate con il cioccolato.
Stendete la parte rimasta della pasta, a forma di cerchio e delle stesse dimensioni della teglia.
Praticate un foro centrale per facilitare l'uscita del vapore.
Cuocete la torta in forno già caldo a 180 gradi per 30/35 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare!
Buon appetito l'Oca BongA


Con questa ricetta partecipo al contest di  Farina del mio sacco...


 
nb la ricetta  nella sua versione completa la trovate sul libro "Crostate per tutte le stagioni"  di Biblioteca Culinaria


giovedì 24 marzo 2011

...ho perso le parole
eppure ce le avevo qua un attimo fa...
dovevo dire cose...che vi annoierebbero un po'...
Fatta questa introduzione, sono passata per farvi un salutino, è passato un sacco di tempo dall'ultimo post...in effetti sono ancora senza connessione e come da introduzione sono anche senza parole.. a volte le cose non vanno come vorremmo e questo mi rattrista molto...come reagisco? somatizzo!!!!!! Dalla pancia in su, i dolori li ho tutti...pensavo di cambiare il nome al blog... "l'Oca bonga in medicina e dintorni" che dite!?!?! :D Comunque i miei dolori sono veramente piccola cosa rispetto a tutto il resto e quindi fine alle lamentele!
Non ho ricetta da lasciarvi...mi perdonerete anche questo?  Spero di si! :D

Domenica sono stata alla  Mostra mercato Giardini d'Autore, si tiene due volte all'anno a Riccione (primavera e autunno) ci sono espositori da tutta Italia e qualche straniero, se vi piacciono i fiori vi consiglio un giro, se non vi piacciono, fateci un giro e vi piaceranno!:D 

Vi lascio qualche foto..la primavera è arrivata!! Un bacione a tutti Arianna



 Orchidee meravigliose...
 
 

...due rondini fanno primavera?


 

Un gufo, a cui ho subito dato il nome di  WESLEY IL GUFO,
Wesley il gufo, è la storia vera e dolcissima tra un gufo e la sua ragazza, vi consiglio la lettura di questo libro.


...le viole mammole...


...addobbi pasquali e non solo...


...le primule speciali...



...non potevano mancare le oche... :D

venerdì 11 febbraio 2011

Il mare nel piatto

Dopo le foto del mare ecco un piatto che ha tutto il profumo del mare! La mia raccoglitrice di vongole,con stivali di gomma ai piedi, raspetta in una mano e secchiello nell'altra, è entrata in azione.... per fortuna questi bellissimi giorni di sole l'hanno smossa dal divano, e oltre ad aver fatto bene a lei, ci ho guadagnato anche io! :D
La ricetta è delle più semplici, in effetti se non fosse perchè le vongole sono state raccolte a meno di 100 metri da casa mia, e dalla mia mami, non ci sarebbe niente da dire, ma siccome è così...eccomi qui raccontarvi che mi sono pappata questo abbondante piatto di pasta, e più precisamente dei bucatini, conditi con vongole,  preparate molto semplicemente con un po' d'aglio e del prezzemolo.
Un piatto profumato e delicatamente saporito....
Buon fine settimana a tutti, la vostra affezionata OcA BongA



domenica 6 febbraio 2011

Torta al cioccolato e una passeggiata al mare

Conservavo questa ricetta da anni, ma non l'avevo mai provata, forse perchè immaginavo che mi sarebbe piaciuta così tanto, da non farne più a meno!! :D
Ed è stato così... In una settimana l'ho già fatta due volte e questa è l'unica fetta che sono riuscita a fotografare, provatela vi piacerà!
E' morbidissima, profumata, e così cioccolatosaaaa !!!
Dedico questa ricetta ad Angelica e al suo Franci con tanto affetto :D



INGREDIENTI:
250 grammi di cioccolato molto fondente :D
4 uova
150 grammi di zucchero
80 grammi di burro
50 grammi di mandorle tritate finemente
50 grammi di fecola di patate
una tazzina di caffè
una tazzina di rum

PREPARAZIONE:
Mettete il cioccolato e il burro in un pentolino e fatelo sciogliere a bagnomaria, mescolando di tanto in tanto.
Prendete due terrine, rompete le uova e mettete in una i tuorli e nell'altra gli albumi; alla terrina con i tuorli aggiungete lo zucchero e sbattete energicamente fino a farli diventare gonfi e spumosi; aggiungete le mandorle tritate,  il cioccolato con il burro, sciolti a bagnomaria, il rum, e mescolate bene, per ultimo aggiungete la fecola e il caffè, mescolate e fate attenzione a non fare grumi.
Montate gli albumi a neve, e aggiungeteli all'impasto molto delicatamente per non smontarli. Foderate uno stampo per torta con della carta da forno, e versate il composto.
Infornate a forno caldo 180 gradi, per 30/35 minuti circa, controllate la cottura con uno stuzzidenti, se inserito al centro della torta esce asciutto, la torta è pronta.
Sfornatela, lasciatela raffreddare e capovolgetela su un piatto, togliete la carta e spolverate con abbondante zucchero a velo.
Buon appetito e buona settimana a tutti l'OcA BongA






martedì 1 febbraio 2011

Una semplice deliziosa insalata

Care amiche ed amici, sarò breve anzi brevissima, purtroppo è più di una settimana che internet fa i capricci e tutte le volte che mi sono seduta qui, per scrivere una ricetta non c'era connessione, anche questa sera vedo che un attimo c'è e l'attimo dopo non c'è...:(
La ricetta è di quelle veloci, per chi va di fretta un po' come me ora... ma è comunque molto gustosa e anche light, che ogni tanto ci vuole [almeno a me...]
Spero che la linea torni a funzionare...Alla prossima ricettuzza!! :D

INGREDIENTI:
Merluzzo surgelato
Patate novelle
cipolla rossa
Insalata riccia
Olive nere
prezzemolo
sale e pepe qb
olio extravergine di oliva

PREPARAZIONE:
Cuocete il merluzzo in acqua leggermente salata; a parte bollite le patate, fatele raffreddare e sbucciatele e tagliatele a tocchetti; prendete una pirofila, mettete le olive, la cipolla tagliata a fette, le patate, l'insalata e il merluzzo, condite con olio, sale, pepe e qualche foglia di prezzemolo.
Buon appetito l'OcA BongA


lunedì 24 gennaio 2011

Zuppa comfort per un lunedì ghiacciato

Brrrrrrr Brrrrrrr!!!!!!! Questa mattina fuori casa c'erano meno 3 gradi e dentro l'ufficio??!?!?!? IDEM...cacchio che freddo!!!!  Tutta la mattina al freddo e al gelo....è stata dura, molto dura; sono serviti a poco, la stufetta e il phone (si avete letto bene, il phone) che la mia collega è andata a prendere a casa, a metà mattina. La situazione era così ridicola che abbiamo anche riso un bel po'! Con il phone appoggiato per terra...sembrava di stare dalla parrucchiera!! :DD
Per fortuna, a pranzo avevo una fantastica zuppa, che cosa gradita!!! :D

INGREDIENTI per due piatti
150 grammi di Soia verde
70 grammi di orzo
Olio extravergine di oliva
cipolla per il soffritto
rosmarino
sale 
peperoncino [io tanto :P ]




PREPARAZIONE
Per una cottura rapida ho usato la pentola a pressione, ho cotto la soia per 20 minuti con un po' d'acqua e sale, trascorso questo tempo ho aperto la pentola e ho aggiunto l'orzo, richiuso la pentola e fatta andare per 10 minuti ancora.
Ho preparato un soffritto con l'olio, la cipolla e il rosmarino, ho aggiunto l'orzo e la soia e ho lasciato cuocere per ancora 10 minuti. Una spolverata abbondante di peperoncino e via nella ciotola!!!
Buon Appetito e buona settimana l'OcA BongA

giovedì 20 gennaio 2011

Brisè con bietole e casatella filante

Nooooooo, non era una lamentela, la foto con la nebbia del precedente post...Anche perché se al posto suo, arriva  la pioggia incessante e la possibilità di neve....noooo non era affatto una lamentela, era così...pur parler :D 
Del resto, se potessi scegliere io il tempo, ci sarebbe sempre il sole con 30 gradi!!! Ma  temo che dovrò attendere  ancora un po', nel frattempo con la caldaia al massimo e il forno acceso mi scaldo e mangiucchio qualcosa di buono, proprio come questo tortino di pasta brisè  con ripieno filante... :P




INGREDIENTI PER 2 TORTINI
Pasta brisè
Bietole già bollite
150 grammi di Casatella o altro formaggio fresco
Pinoli tanti a piacere....
2 cucchiai di parmigiano reggiano
uno spicchio d'aglio
sale pepe qb

PREPARAZIONE
In una padella fate soffriggere l'olio con l'aglio, [a me piace, quindi l'ho sminuzzato, se non vi piace potete lasciarlo intero e alla fine lo togliete], mettete le bietole e fatele insaporire per qualche minuto, salate e pepate; fate raffreddare. Nel frattempo in una terrina lavorate la casatella con il parmigiano e i pinoli, aggiungete le bietole e amalgamate.
Prendete gli stampi, coprite con la carta forno e mettete la pasta brisè che avrete steso con il mattarello, riempite con il composto di bietole.
Infornate in forno già caldo a 180 gradi per 15/20 minuti, il tempo necessario che cuocia la pasta!
Buon appetito l'OcA BongA
 

lunedì 17 gennaio 2011

Stinco di maiale....con patate naturalmente!

Ari^eccomi qui! Una settimana dopo..
Oggi, sono tornata al lavoro, è stata dura, ma ho fatto le mie  8 ore e, domani è un altro giorno! :D
Ma stasera...mi ci vuole un piatto sostanzioso!!! Eh si! Devo alzare le difese immunitarie!!! Basterà?? :D Senza dubbio alzerò il mio peso...ma ora non ci voglio pensare!!!

Ah scusate! Ho sbagliato foto, questa l'ho scattata fuori casa e vi da un'idea della nebbia che cè qui al mare.. :D



INGREDIENTI:
Stinco di maiale
1 grosso spicchio d'aglio
Olio extravergine di oliva
Timo  Rosmarino Mirto [potete usare le erbe aromatiche che più vi piacciono]
Sale e pepe qb
Patate a piacere

PREPARAZIONE:

Per prepararlo più velocemente ho fatto cuocere lo stinco per 5 minuti nella pentola a pressione.

Ho messo un po' d'olio nella pentola a pressione con l'aglio e qualche ciuffo di timo, ho aggiunto lo stinco e  l'ho fatto rosolare per un minuto, ho aggiunto un bicchiere d'acqua,  ho chiuso la pentola e fatto cuocere per 5 minuti.
Intanto ho preriscaldato il forno a 180 gradi; in una teglia da forno ho messo lo stinco  pre-cotto, con  un po' dell'acqua di cottura della pentola a pressione,  ho tagliato le patate a tocchetti, aggiunto qualche rametto di rosmarino, qualche foglia di mirto, salato, pepato e infornato per una quarantina di minuti. Che profumino!!!!!
Buon Appetito l'OcA BongA

martedì 11 gennaio 2011

Triglie con olive taggiasche e pomodorini

Oggi poteva essere un giorno sereno...quasi felice direi...non più lunedì...già martedì....prossimi al mercoledì...per poi festeggiare i 41 di giovedì e proseguire per tutto il fine settimana...E invece...e invece sigh :( è arrivato l'herpes.. :( Non so come, non so perchè, eravamo d'accordo per due volte l'anno nei cambi di stagione.. e invece eccolo li sul mio labbro...:( mannaggia a lui!!!!!!! aaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhh scusate l'urlo... :(
Vabbè cambiamo discorso, vi lascio lascio questa semplice e gustosa ricetta, io l'ho gustata con Rosi =^:^=

INGREDIENTI per una persona e un  =^:^=

20 Triglie di medie dimensioni
olive taggiasche
pomodorini
olio extra vergine di oliva
sale e pepe qb



PREPARAZIONE:
Lavate le triglie e procedete alla pulitura, tagliatele per la lunghezza, togliete la testa, e la lisca centrale; accendete il forno a 180 gradi e infornate le triglie, condite con un pochino d'olio e cuocete per 10 minuti. Nel frattempo lavate i pomodorini e tagliateli a pezzetti, condite con sale, pepe ed olio, aggiungete le olive. Una volta sfornato il pesce impiattate a piacere.
Buon Appetito l'OcA Bonga

mercoledì 5 gennaio 2011

Buon Anno Nuovo!!!

Buon Anno Nuovo amici!!!

Si lo so, siamo già alla befana...e quindi aggiungo anche Buona befana a tutti!
Oggi non vi lascio nessuna ricetta, ma solo un video, così conoscerete un altro lato di me... Ma che avete capito!!! ...non il lato B... ma un altro lato del mio carattere!!! :DD
Io, mi sono divertita un mondo!!! :D
Baci a presto!
La vostra pazza Oca BongA