venerdì 24 dicembre 2010

Auguri!!!!!!!!!


Cari amici vi auguro un bellissimo Natale!!



lunedì 20 dicembre 2010

Crema di fagioli cannellini, con "noci" di pollo avvolto nello speck

Altra giornata freddina oggi, un po' meno di ieri, infatti la neve  degli scorsi giorni si sta sciogliendo, ma comunque molto fredda !!!
Per scaldarmi ho pensato ad un piatto unico molto goloso... Una calda crema di fagioli cannellini, con "noci" di pollo, avvolto nello speck.
E' più complicato a dirsi a farsi.... :D
Con questa ricetta partecipo al contest di Farina, lievito e fantasia




INGREDIENTI:
un barattolo di fagioli cannellini
un petto di pollo
un etto di speck tagliato a fette
erbe aromatiche, io rosmarino e origano 
olio extra vergine di oliva
sale e pepe qb



PREPARAZIONE:
Scolate i fagioli dal loro liquido, frullate e aggiungete un poco alla volta due cucchiai d'olio, aggiustate di sale e mettete da parte.
Tagliate a listarelle il petto di pollo (io l'ho tagliato per il lungo e poi ancora in due parti); in una padella anti aderente cuocete il petto di pollo fino a quando prende un bel colorito, profumatelo con le erbe aromatiche [non lavate la padella]; fate raffreddare qualche minuto e poi avvolgete ogni pezzo di pollo intorno ad una fetta di speck, sigillate con uno stuzzidente; rimettete la padella sul fuoco e rosolate gli involtini su tutti i lati, in questo modo lo speck diventerà croccante, spegnete il fornello e togliete lo stizzicadente.
Disponete la crema di cannellini in una ciotola o in un piatto e adagiate sopra il pollo, spolverate con del pepe!
Buon Appetito l'OcA BongA

domenica 19 dicembre 2010

Oggi orecchie di elefante :D

Tranquilli non mi sono impazzita!! :D Sto parlando di questi bellissimi funghi i Pleurotus, carnosi, in certe parti quasi croccanti e con lamelle sottilissime che si rompono al tatto.
Io li ho semplicemente preparati al forno, con qualche erbetta aromatica; in questa domenica pre-natalizia, con fuori un bel sole, ma -6 gradi, e la neve, accendere il forno è quello che ci vuole!  :D




Disponete i funghi una su placca da forno, irrorate con l'olio, aggiungete le erbe aromatiche e il sale; infornate a 180 gradi per una ventina di minuti. Questo secondo me è il modo migliore per esaltare il sapore di questi funghi.
Buon appetito e buona domenica a tutti!
L'OcA BongA












lunedì 13 dicembre 2010

Burghul al finocchio e pomodori secchi


Come al solito sono di fretta!! Ma ci tenevo a lasciarvi questa ricetta che nemmeno a farlo apposta, è perfetta quando si ha poco tempo!  Se vi piacciono i pomodori secchi, come piacciono a me, (..quindi tantissimo..) questa è la ricetta che fa per voi! :D

INGREDIENTI: per una persona
70 grammi di Burghul a cottura rapida
mezzo finocchio
4 / 5/ 6 pomodori secchi 
Olio extra vergine di oliva
sale qb

PREPARAZIONE:
Cuocete il burghul come indicato sulla confezione, io l'ho cotto per 10 minuti in acqua salata. Nel frattempo in una padella anti aderente mettete qualche cucchiaio d'acqua e fate cuocere il finocchio tagliato a fettine sottili, coprite con il coperchio e lasciate li per 10 minuti. Scolate il burghul aggiungetelo nella padella con il finocchio e i pomodori tagliati a fette, lasciate sul fuoco a fiamma bassa, fino a quando si sarà asciugato  e avrà preso un po' di colorito, condite con un filo d'olio, e poi impiattate....buon appetito!
Buona settimana  a tutti!


lunedì 29 novembre 2010

Biscotti ai cereali

Come promesso eccomi qui con dei biscotti, sono ai cereali; la ricetta l'ho improvvisata,  avevo  l'esigenza di consumare una dose massiccia di ORRIBILI cereali :p , avuti "in donazione" da my sister!
"Ariù ho comprato dei cereali non si mangiano...e bla bla :-(  li vuoi tu? Altrimenti li butto!"
Colpita al cuore dall' l'ultima parola [buttare...sob non si butta il cibo!!], ho preso il bottino! E adesso, che ci faccio, mi son detta, non sarò certo io a rovinarmi la colazione con degli orribili cereali!!!
Quindi ecco qualche biscotto  per la colazione, ce n'è per voi :D

INGREDIENTI
170 grammi di burro
100 grammi di  farina
100 grammi di fecola di patate
150 grammi di cereali
100 grammi di zucchero
50 grammi di uvetta (un po' era già con i cereali)
2 uova
un cucchiaini di lievito per dolci
un pizzico di sale



PREPARAZIONE
Sbattete le uova con lo zucchero e il burro fuso, aggiungete la farina setacciata, poi la fecola e il sale, incorporate l'uvetta e i cereali, per ultimo il lievito. Amalgamate il tutto, dovrete ottenere un composto piuttosto solido e poco colloso, se serve aggiungete altra farina.
Disponete delle cucchiaiate di impasto, su una teglia da forno rivestita con carta da forno, schiacciate leggermente l'impasto e cercate di dare una forma tonda ...ecco...io veramente dopo la prima teglia di biscotti mi sono spazientita e ho messo il restante impasto delle fornine dei muffin, il risultato è stato buono!
A presto l'OcA BongA


domenica 28 novembre 2010

Buon lunedi a tutti!!! =^:^=


Buongiorno a-mici, che sonno... io sbadiglio... mi stiracchio un po' e poi corro al lavoro! =^:^=
Voi che fate?
Se tornate stasera ci sarà un biscottino per tutti!
E lunedì sia.. :D

giovedì 25 novembre 2010

Pasta con crema di bietole

Finalmente un  pranzo a casa!! E cosa c'è di meglio di un  piatto di pasta
Io lo soooooo!! C'è un ABBONDANTE piatto di pasta!! :D
Gli ingredienti sono pochi, semplici e genuini, due foglie di bietola, due noci, un cucchiaio di formaggio, un filo d'olio...e era vi spiego!!!

INGREDIENTI PER UNA PERSONA AFFAMATA :p
pasta la forma e la quantità che preferite :)
2 foglie di bietola bollita solo la foglia e non la costa
2 noci
un cucchiaio di parmigiano grattugiato
olio extra vergine di oliva qb
sale e pepe qb

PREPARAZIONE:
Cuocete la pasta, a  pochi minuti  dalla fine della cottura aggiungete le foglie di bietola che avrete precedentemente lavato, lasciatele un minuto e poi toglietele con la schiumarola; mettete nel mix con le noci [rigorosamente senza guscio :D], il parmigiano, il sale, il pepe e un cucchiaio d'olio. Scolate la pasta e condite con la salsa ottenuta!
Buon Appetito l'OcA Bonga

sabato 20 novembre 2010

L'amaranto

Qualche giorno fa sono stata in una bottega del Commercio equo e solidale e ne sono uscita con una busta piena di tisane, [che bevo a gogo, ma spesso mi fanno anche star male, ma io sono così... :( ], un bel barattolo di cioccolata tipo la Nuty :D [che mi fa sempre star bene :D]  e una confezione di semi di amaranto. AMARANTO ecchè sarà mai!!! Mi hanno incuriosito, quei semini piccoli piccoli simili al miglio con questo nome così altisonante... AMARANTO! Beata ignoranza!!!!! Per me l'amaranto era solo il nome di un colore, ROSSO AMARANTO!!  La commessa si è subito prodigata in mille spiegazioni...l'ho lasciata parlare, doveva convincermi all'acquisto, ma io avevo già deciso al primo colpo d'occhio! :D  Voi conoscete questi semini? Vi lascio un link dove troverete tutta la spiegazione che ho avuto io, e anche qualche ricetta, io naturalmente le ho lette dopo, e quindi ho fatto la ricetta di testa mia, qualcosa di semplice con ingredienti delicati perché volevo comunque sentire il sapore dell'amaranto, che si è rivelato delicato e leggermente dolciastro.


INGREDIENTI x due persone

200 grammi di amaranto
una piccola carota
una piccola costa di sedano
una zucchina
10 mazzancolle (le mie erano surgelate)
una piccola cipolla
olio extravergine di oliva
sale qb


PREPARAZIONE
Lavate in acqua fredda l'amaranto,  e usate un colino con una maglia molto stretta altrimenti non vi rimarrà niente... :D, fatelo bollire in acqua leggermente salata, con la carota e il sedano, se usate la pentola a pressione basteranno 20 minuti, altrimenti almeno 40. A parte, cuocete per qualche minuto le mazzancolle, e poi toglietele dal loro guscio.
Prendete una teglia o ciotola, di grandezza adeguata, che possa andare in forno, eliminate la carota e il sedano, mettete uno strato di amaranto sul fondo, aggiungete la zucchina tagliata a rondelle e la cipolla tagliata molto sottilmente, per ultime le mazzancolle, coprite con l'amaranto rimasto. Ho pensato di inserire all'interno le verdure crude, per far si che si cuocessero bene e prendessero il sapore dell'amaranto e delle mazzancolle, e senza aggiungere altri condimenti. Cuocete  in forno per altri 20 minuti.
Sfornate, condite con un filo d'olio e mangiate!!!! 

Buon appetito l'OcA BongA

PS
Il nome amaranto deriva dal greco "amarantos" "che non appassisce mai".
Il significato attribuito ad esso dai Greci è Pianta dell'Amicizia, e quindi ne approfitto per farvi conoscere Stefania, un'amica, che ha un blog molto carino ,Il Giardino dei fasti floreali, vi consiglio di andare a conoscerla!! Stefania mi ha passato la Staffetta dell'amicizia e allego qui di seguito le mie risposte e anche le persone alla quale ho pensato di passare la mia staffetta.

1) Quando da piccoli vi veniva chiesto cosa volevate fare da grandi, cosa rispondavate? 
Non ne ho nessun ricordo, secondo me rispondevo..."niente" che è quello che farei anche ora se potessi! :P

2) Quali erano i vostri cartoni animati preferiti?
L'Ape Maia in primis, Remì, Heidi, Candy Candy...ecc

3) Quali erano i vostri giochi preferiti?
Mi piaceva giocare "al gioco alla settimana" lo conoscete?

4) Quale è stato il più bel compleanno e perchè?
Da piccina sono stati tutti belli, c'era sempre una bella torta rigorosamente fatta in casa e il regalo che desideravo!! da grande, ho ricordo del più brutto che spero di dimenticare presto!

5) Quali sono le cose che volevate fare e non avete mai fatto?
Sono positiva...ho fatto tutto o lo farò nel corso della vita!

6) Quale è stata la prima passione sportiva e non?
Ho imparato a pattinare nel corridoio di casa, e mi piaceva molto, poi non ho capito perchè...mi sono ritrovata iscritta ad un corso di tennis,  nella stessa struttura dove c'era anche il pattinaggio.... :D Naturalmente ho smesso dopo poche lezioni perchè ero difettosa ad una spalla :O

7) Quale è stato il vostro primo idolo musicale?
Il primo in assoluto è stato Zero, non gli zero assoluto ma il Renatone!!

 8) Quale è stata la cosa più bella ed eventualmente ricevuta da Babbo Natale,Gesù Bambino,Santa Lucia?
I regali li portava Babbo Natale e chissà perchè  sapeva sempre cosa volevo!!!

Ho ricevuto la staffetta da Stefania http://ilgiardinodifastifloreali.blogspot.com/
Passo la staffetta a:
Paola http://noccioletostate.blogspot.com
Anastasia http://anastasiagrimaldi.blogspot.com/

Se vi va di giocare passate la staffetta, se invece per un motivo qualunque non riuscite, pazienza!!!! :D

domenica 14 novembre 2010

Con i primi freddi arrivano i primi muffins... :D

Eh si, cosa c'è di meglio di un dolcetto così semplice, che non ti fa sentire neppure tanto in colpa quando lo mangi!!?
E' piccino, mordibo, profumato...insomma perchè farselo mancare!!!
Questi li ho improvvisati, volevo un dolcetto che acconpagnasse il caffe del dopo cena, che tra l'altro non prendo perchè non mi fa dormire,..il caffè non mi fa dormire, il muffin invece mi fa dormire e meglio!!! Ci credete vero!!?!!


Ma si dai!!! Non li ho fatti solo perchè sono golosa, no...è che sto facendo un corso di fotografia e devo fare pratica... eheheh, il gatto non sempre è disponibile agli scatti...fuori spesso piove...e quindi...scatto in cucina :D !!


INGREDIENTI
250 grammi di farina
2 uova
3 cucchiai colmi di olio extravergine di oliva 
1 bicchiere di latte
una bustina di lievito 
uva sultanina
3 cucchiai di rum
zucchero  a velo

PREPARAZIONE
In una ciotolina con il rum mettete in ammollo l'uvetta, e lasciatela li. 
Scaldate il forno a 180 gradi.
Sbattete le uova, incorporate la farina setacciandola, un poco alla volta aggiungete il latte,  e poi l'olio, fate attenzione che non si formino dei grumi, continuate ad amalgamare, aggiungete l'uvetta e il rum nel quale stava a bagno, aggiungete la bustina di lievito e amalgamate bene.
Riempite gli stampini da muffins con il conposto, e infornate per 20 minuti.
Terminata la cottura spolverate con lo zucchero a velo.
Sentirete che profumino che sprigioneranno nella cucina!!
Buon Appetito l'OcA BongA

Aggiornamento...Ieri sera un'amica mi ha fatto notare  che tra gli ingredienti manca lo zucchero, e mi è venuto un dubbio, l'ho messo e non scritto o non l'ho messo?!?! E' da ieri che ci penso e non ho alcun ricordo "dell'azione zucchero"... quindi non l'ho messo!! Bea non l'ho messo sono dietetici!!!  ;P
Io sicuramente ho compensato la sua mancanza con l'uvetta, che  adoro nei dolci, e quindi è sempre in abbondanza e dallo zucchero a velo con cui li ho ricoperti!!!

martedì 2 novembre 2010

...uno scatto veloce...gli ospiti non devono mai attendere... ;D


 e per fine cena questi biscotti...buonissimi!!!

Biscotti al cioccolato fondente o Chocolate Crinkles

INGREDIENTI: 
60 grammi di burro
225 grammi di  Cioccolato fondente spezzettato
100 grammi di zucchero
2 uova
una bustina di vanillina
225 grammi di farina
un pizzico di sale
1 cucchiaino raso di lievito per dolci

Zucchero a velo e semolato


PREPARAZIONE:
Riducete il cioccolato in piccoli pezzi e fatelo sciogliere a bagnomaria con il burro. A parte setacciate la farina con il lievito, la vaniglia e il sale.
Sbattete le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso, unite il cioccolato e la farina setacciata e mescolate bene.
Coprite l'impasto  con la pellicola trasparente e mettetelo in frigo per almeno 3 ore (quello che ho fatto io) o meglio tutta la notte (tempo che non avevo..).
..passato il tempo di cui sopra..scaldate il forno a 170 gradi, nel frattempo versate lo zucchero a velo e quello semolato in due ciotoline.
Riprendete l'impasto e formate delle palline del diametro di 3 centimetri circa; passatele prima nello zucchero semolato facendolo aderire bene e poi nello zucchero a velo ricoprendole bene e disponetele sulla teglia, rivestita con carta forno e ben distanziate tra loro.
Infornate per 10 minuti, dovranno formarsi delle crepe sulla superficie ma all'interno devono rimanere morbidi, i miei si sono cotti un po' troppo ma non hanno perso di bontà!! :DD 
Buon Appetito l'OcA BongA


PS la ricetta l'ho cercata su google e non ricordo quale delle tante abbia poi copiato