sabato 19 dicembre 2009

....muffins mania al cioccolato.....



...neve....


Oggi fa freddo, sono appena tornata da una passeggiata al mare...che freddo...vento gelido e un poco di neve che ricopre la sabbia...che freddo...si l'avevo già detto...ma ancora non mi sono ripresa...lo farò scrivendovi questa ricettina, sono dei

 muffins con un cuore morbido di cioccolata, la ricetta rispetto alla prima di qualche settimana fa, l'ho leggermente cambiata, [nel frattempo ne ho fatti altri eh!...] così sono più soffici...provateli, un muffin e un tè caldo per questo freddo pomeriggio!!




INGREDIENTI:


300 gr di farina
150 gr di zucchero
2 cucchiaini e 1/2 di lievito
65 gr di olio

1 uovo e un tuorlo

2 bicchieri di latte
nutella


PREPARAZIONE:
Setacciate la farina, aggiungete lo zucchero, e un poco alla volta il latte a temperatura ambiente, a parte sbattete le uova e poi aggiungetele al resto degli ingredienti, incorporate l'olio e per ultimo il lievito, mescolate bene facendo attenzione a non fare grumi. Mettete il composto negli stampini da muffins, riempiteli per metà, aggiungete un cucchiaio di nutella, e finite di riempire lo stampo con il composto.
Infornate in forno già caldo a 170 gradi per 20 minuti.
Spolverate con zucchero a velo!
Buona merenda dall'OcA BongA



mercoledì 16 dicembre 2009

Strozzapreti al gorgonzola



Gli strozzapreti sono la pasta più semplice e povera che conosco, gli ingredienti sono:


farina
acqua (calda)

tutto qui...con un risultato sempre assicurato!

Per la loro consistenza sono una pasta che raccoglie meravigliosamente qualsiasi tipo di sugo, dal più classico con pomodoro e salsiccia, al più marinaro con le vongole, al più veloce come questo al gorgonzola....che profumo...che sapore... :P


INGREDIENTI:
Disponete la farina a fontana e mettete al centro l'acqua.
Impastate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Stendete con il mattarello e ricavatene una sfoglia di circa 2 millimetri di spessore.
Piegate la sfoglia su se stessa e fatene delle tagliatelle.
Prendete tra le mani una tagliatella alla volta e arrotolatela facendo scorrere un palmo sull'altro, tagliandoli della lunghezza di 5/6 cm.
Importante ogni strozzaprete vuole il suo spazio... eh si altrimenti si appiccicano garantito!!! Per non farli attaccare tra loro passateli nella farina di mais.
Se li cuocete subito preparate una abbondante pentola d'acqua e oltre al sale mettete un cucchiaio di olio anche questo serve per non farli appiccicare.
Gli strozzapreti sono cotti quando vengono a galla.
Conditeli come più vi piace, io l'ho fatto con del gorgonzola piccante...che bontà!!!!


NB

Se invece non volete cuocerli subito o dovete farne tanti, per ottimizzare lo spazio si possono congelare, io faccio così, prima li dispongo in un piatto e li metto per 15 minuti in freezer, passato questo tempo metto questi congelati in un sacchetto e nel piatto ne metto degli altri per 15 minuti, e così via fino a quando non sono finiti, l'ultima volta ne ho fatto un kilo e mezzo...e ne ho fatti parecchi di questi travasi, ma ne è valsa la pena!!!


Buon appetito l'OcA  BongA


Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Anice&Cannella


lunedì 14 dicembre 2009

Orata al forno con patate e pomodorini


SEMPLICE & GUSTOSA




... e ho detto tutto... :D

L'orata è uno di quei pesci che mi stanno simpatici !!! Perchè ha poche, grandi, spine, e quindi si riesce a mangiare bene senza rischiare di strozzarsi...eh sì perchè sarò pure grande però io le spine le odio oh!! ;DDD

Vi lascio quindi questa semplice ricetta, le quantità degli ingredienti sono a OcchiO, insomma come al solito dipende da quanta fame avete!!! ...quello che vedete nella foto io me lo sono pappata tutto da sola !!!!

INGREDIENTI:
Orata
Patate
Pomodorini
Olio extravergine di oliva
Sale qb
Timo


PREPARAZIONE:
Lavate l'orata che deve essere eviscerata, se non l'avete già comprata pulita, lo dovrete fare voi!!! Le mie non erano eviscerate, quindi una volta messi i guanti da chirurgo ho...operato!! Ometto di raccontarvi questa macabra parte....
Tagliate le patate a fette non troppo spesse, e i pomodorini a metà.  Disponeteli su una teglia da forno, che avrete coperto con carta da forno e leggermente unta con olio, salate le patate e mettete sopra il pesce, io ho messo anche del timo che profuma tutto in maniera incredibile! Se non lo conoscete provatelo!
Infornate a 180 gradi per un 'ora circa.
Servite calda!!
Buon appetito l'OcA BongA

venerdì 11 dicembre 2009

La Piadina Romagnola o Pida





da Nuovi Poemetti
La mietitura "La piada"


...è liscia come un foglio, e grande
come la luna; e sulle aperte mani
tu me l'arrechi, e me l'adagi molle
sul testo caldo, e quindi t'allontani.

Io, la giro, e le attizzo con le molle
il fuoco sotto, fin che stride invasa
dal calor mite, e si rigonfia in bolle:

e l'odore del pane empie la casa. [...]
Oggi vi presento il pane dei  romagnoli La Piadina, io la mangio quasi tutti i giorni (non a caso...è il pane dei romagnoli eh!!) facendola in casa me lo posso permettere, uso l'olio al posto dello strutto e in quantità inferiore a quella consigliata. Viene comunque buona vi garantisco!!! Qui la ricetta classica quella che faccio anche io quando non è solo per me...

INGREDIENTI: non aggiungete altro!!!

1 kg di farina
200 grammi di strutto o mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva
sale
un cucchiaino di bicarbonato
acqua tiedida


PREPARAZIONE:
Disponete la farina su un tagliere, aggiungete il sale, il bicarbonato e lo strutto o l'olio, e un poco alla volta l'acqua, impastate con le mani fino ad ottenere un impasto consistente e non appiccicoso. Dividetelo in diverse pagnotte, che spianerete con un matterello, la grandezza e  lo spessore lo decidete voi, se la preferite secca la farete più sottile, se la preferite più morbida la spianerete di meno. Mettete una teglia sul fuoco, quando sarà ben calda disponete la prima piada, andrà cotta da entrambi i lati e dovrete forare le evetuali bolle che si formano con una forchetta.
Una volta cotta potete sbizzarrirvi a farcirla a piacere, non ci sono limitazioni ognuno riesce a dare il meglio quando si deve farcire!!!!




Io ne ho fatta una versione mini da antipasto vi piacciono? :D

Buon Appetito L'OcA BongA

lunedì 7 dicembre 2009

Una piccola...grande soddisfazione Saccottini di pollo al profumo d'autunno

Con questa ricetta partecipo al

giovedì 3 dicembre 2009

Torta di Padre Pio

Avete mai sentito parlare di questa torta? Ecco..io no, fino a quando una mia collega, mi dice che la sta preparando e quando sarà pronta me ne darà un bicchiere per provarla, dovrò seguire le istruzioni che lei mi darà su un foglio, e dovrò seguirle alla lettera...
Io tutta contenta nel mio mondo di Oca  le dico di si! Certo io adoro le torte.. e lei..."be poi non si può rifiutare se te la danno"..sob..nessuna intenzione di rifiutarla, anzi ero molto curiosa di assaggiarla. Così finalmente, arriva il fatidico giorno, mi portano il bicchiere con l'impasto e per fortuna anche una bella fetta di torta!!! Mi è piaciuta eccome!!!
Così mi sono letta le "istruzioni"!!!...e mi trovo coinvolta (per scelta oltretutto) nella classica catena di Sant'Antonio...già già! ma questa è culinaria e per questo accetto di giocarci un po'...

Qui di seguito trovate gli ingredienti, eviterò la parte dei riti e delle preghiere (ne è piena la rete di tutta la filastrocca potete leggerla li...) !! ah già dimenticavo di dirvi, che ho rotto la catena...ebbene sì! Io odio questo genere di cose...cartacee,virtuali o culinarie che siano...così giusto per non buttare dell'impasto mi sono fatta ben due torte..eheh! E una l'ho regalata alla mia mami! Per me è molto buona, per tutto il resto...
Quindi se vi capita assaggiatela!

INGREDIENTI:
...al bicchiere che vi è stato donato...ma cosa conterrà mai...e da dove verrà...quanti km avrà fatto..quanti germi avrà raccolto per strada, in questo periodo d'influenza AAAAAAA, ma io non mi preoccupo mi fido ciecamente della mia amica...ma del resto dell'impasto????  BO? sarà anche lui di buona famiglia?? Vabbè io mi sono fidata eh! Allora dicevo...
...al bicchiere che vi è stato donato aggiungete:
2 bicchieri di farina,1 bicchiere di zucchero, 1 bicchiere di olio di semi, 4 noci sbriciolate, 150 grammi di uvetta, 2 pizzichi di cannella, 1 mela a pezzi, 2 uova, 2 bustine di vanillina, 1 bustina di lievito, 1 pizzico di sale.
Amalgamate tutto, mettete in una tortiera e infornate a 180 gradi per 45 minuti.

...l'ultima fetta...






domenica 29 novembre 2009

Pennette con briciole


Questa  pasta l'ho mangiata per la prima volta dalla mia sorellina, e mi ha subito colpito per il sapore deciso, creato da pochi e  semplici ingredienti, i capperi e le acciughe che nel mio frigorifero non mancano mai!! Ve la ripropongo qui con una piccola modifica o per meglio dire...una briciola di modifica...  : D Non so voi ma io quando taglio il pane ne faccio sempre un sacco e non penserete che le butti vero?? D'inverno le butto ai passerotti ma ancora sugli alberi ci sono ancora le ultime bacche...quindi queste me le sono pappate io! ;D

Ingredientiepreparazionetuttidiseguito

In una padella mettete dell'olio con i capperi  e i filetti di acciughe, lasciate cuocere qualche minuto, in un'altra padella mettete un solo cucchiao di olio e fate dorare delle briciole di pane; bollite la pasta e quando  sarà cotta mettetela nella prima padella, rigiratela bene. Spegnete e impiattate in ogni piatto aggiungete le briciole croccanti.
Buon appetito l'OcA BongA

martedì 24 novembre 2009

Melanzane filanti



Vi lascio una foto grande per una piccola ricetta....Io vado matta per le melanzane, e questa è una ricetta semplice e ricca di sapore, si prepara in poco tempo ed è buonissima. Si lo so...è la versione povera delle melanzane alla parmigiana...soprattutto povera di calorie... anche se non ne ha poche nemmeno questa!
Provatela non vi deluderà!!


INGREDIENTI:
1 grossa melanzana tonda
mezza mozzarella
1 fetta di pecorino misto
polpa di pomodoro
aglio
olio extravergine di oliva
basilico
sale qb

PREPARAZIONE:
Tagliate la melanzana a fette e cuocetela su una teglia, quando le fette di melanzana saranno tutte cotte conditele con olio sale e l'aglio tagliato a pezzetti. In una pirofila preparate uno strato di melanzane, coprite con polpa di pomodoro, fettine di mozzarella e l'altro formaggio, procedete con un altro strato di melanzane, altro pomodoro e ancora formaggio, continuate fino a quando finite le melanzane, terminate con uno strato di mozzarella. Infornate a 180 gradi per 10 minuti.
Buon appetito l'OcA BongA

martedì 17 novembre 2009

Sfogliatine alla frutta




Ci facciamo un dolcetto?
A me con queste giornate fredde e nebbiose mi ci vuole proprio...magari anche leggermente caldo... come queste semplici sfogliatine alla frutta, qualche velo di pasta sfoglia, fettine di mela e susine sottili come veli, un velo di marmellata,  un velo di zucchero vanigliato...insomma un dolce leggero come un velo... eh eh certo sono sfogliatine...!!!



INGREDIENTI:
Pasta sfoglia [la prossima volta la ricetta...oggi vado di fretta]
una mela
3 susine
pinoli
marmellata [gusto a piacere]
zucchero di canna [facoltativo]
zucchero a velo [tassativo :D ]

PREPARAZIONE:
Stendete la pasta sfoglia e tagliatene dei pezzi abbastanza grandi per essere poi ripiegati e chiusi. Farcite con  un cucchiaino di marmellata,  sottili  fette di  mela e di susine, qualche pinolo un po' di zucchero di canna e chiudete la pasta. Guarnite con qualche fettina di susina o mela.
Infornate in forno caldo  180 gradi per 15/20 minuti. Togliete la forno, lasciate intiepidire e spolverate con abbondante zucchero  a velo... Vi devono rimanere  i baffi bianchi qualdola addentate!!! 
Buon appetito l'Oca BongA

sabato 14 novembre 2009

A proposito di Muffins mania!!!!

Nella blogsfera impazza la muffins mania :DDD potevo non farmi coinvolgere???
Decine di ricette nei vari blog mi hanno invogliato a fare questi simpatici dolcetti!!
Pan di Panna  ne farà una raccolta e siccome mi piace giocare eccomi qui :D

Per la  mia prima prova, ho preferito seguire la ricetta base...quasi dai...non ho resistito e ci ho messo del mio...Eh Eh! La ricetta l'ho presa dal Cucchiaio d'Argento,
nell'elenco ingredienti dall'* in giù, gli ingredienti che ho aggiunto!



L' esperimento ha funzionato, certo sono di gusto leggero e come diceva la ricetta vanno gustati
con della marmellata o cioccolata aggiungo io... :-P
I prossimi saranno già farciti...dolci... salati...? Booooo...



INGREDIENTI x 6 muffins:
250 grammi di farina
sale
12 grammi di lievito
2 cucchiai di zucchero
1 uovo e 1 tuorlo
60 grammi di burro fuso
mezzo bicchiere di latte (1 ci sta tutto)
*
250 grammi di ricotta
anice stellato in polvere
zucchero di canna al posto del bianco semolato

PREPARAZIONE:
Impastate in una terrina la farina setacciata con un pizzico di sale insieme allo zucchero, alle uova leggermente sbattute e al burro fuso, lavoratela facendo in modo che non si formino dei grumi e l'impasto sia liscio e morbido. Se risulta troppo asciutto aggingete il latte [ho trovato insufficiente la quantità di latte indicata nella ricetta, l'impasto era un mattone...considerando che io ho aggiunto tutta la ricotta, secondo me doveva essere ancora più morbido..o sbaglio?] ,  ho aggiunto la ricotta e l'anice stellato in polvere.
Mettete l'impasto nelle formine da muffins e infornate in forno già caldo a 180 gradi  per 15 minuti, o fino a quando saranno ben gonfi e dorati. Si offrono caldi serviti con burro e marmellata.
Così semplici sono ottimi per la prima colazione!!!
Buon appetito l'OcA BongA





martedì 10 novembre 2009

Giovedì Gnocchi!!!!

Si lo so che oggi  è martedì, ma ve li faccio oggi così chi volesse farli giovedì si prepara per tempo :D oppure li preparate  oggi  e li congelate...Congelate??? Si si! Come questi che mi sono stati regalati dalla mia mami che li aveva fatti tempo fa e poi congelati.
E gnocco sia.....

 

INGREDIENTI PER 2...GNOCCHI

 3 grosse patate
150 grammi di farina circa
sale qb
Bollite le patate con la buccia in acqua salata, quando sono cotte sbucciatele e ancora tiepide schiacciatele con lo schiaccia patate se l'avete o con una forchetta. Fate questa operazione su un tagliere e un po' alla volta aggiungete la farina fino ad ottenere un impasto liscio, è prondo quando non si appiccicherà più alle mani.
Con l'impasto ottenuto fate dei lunghi cilindri e poi tagliateli in altrettanti cilindri lunghi 2 centimetri circa, mentre fate questo lavoro tenete infarinato il piano di lavoro così non si attaccheranno.
Per la cottura fate bollire abbondante acqua salata e quando raggiunge il bollore buttate giù gli gnocchi, saranno cotti quando verranno tutti a galla. A questo punto scolateli.

CONDIMENTO semplice semplice ;-)

Pomdori secchi
Olio extra vergine di oliva
Pecorino romano
Pepe qb
Mettete in una ciotola gli gnocchi, tagliate a pezzetti i pomodori secchi condendoli con abbondante olio, aggiungete abbondante pecorino sia grattugiato fine, che grosso e mescolate il tutto!
Buon Appetito l'OcA BongA

domenica 8 novembre 2009

Semplicemente Domenica

 Domenica di relax... un po' forzato...ma va bene comunque...

Voglia di non fare niente..e se dico niente...è proprio niente...
la mia testa mi dice delle cose, tante cose...forse troppe,  ma il mio corpo non si muove.. sob  e quindi relax sia...e qualche coccola... a partire da questa ricetta [...che parola grossa eh eh poi vedrete]....
Per me le coccole di cibo sono principalmente salate,  e questa è veramente sublime per me... come lo sarebbe una Chantilly per un goloso di dolci!! De gustibus non est disputandum Latino?? Eh! ve l'avevo detto che la testa mi diceva troppe cose oggi  :o)





CREMA DI FAGIOLI BORLOTTI


Ingredienti per il giorno di relax:
un barattolo di fagioli borlotti
uno spicchio d'aglio
2 cucchiai d'acqua

un cucchiaio d'olio extravergine di oliva 
sale qb

PREPARAZIONE:
In un tegamino mettete l'olio e lo spicchio d'aglio, aprite il barattolo di fagioli, (se qualcuno può aprirlo per voi vi risparmiate la fatica :D ) versateli nel tegame, aggiugete l'acqua e fate bollire per cinque minuti. Togliete dal fuoco eliminate l'aglio e versate tutto il contenuto nel frullatore fino ad ottenere una meravigliosa crema.....fine!


 ...mi sono concessa anche un dolcetto :D
Buona Domenica L'OcA BongA






giovedì 5 novembre 2009

Paella e Tapas Olè!!


Ari...eccomi qui, dopo avervi fatto vedere alcune delle foto del mio viaggio a Barcellona, non poteva mancare un piatto spagnolo e quale poteva essere se non la Paella con qualche Tapas!!! Naturalmente i souvenir che ho portato a casa sono stati un libro "Le 100 migliori Tapas" e un Choriso (un salame!! eh eh)!!!
Ieri sera così ho invitato le mie colleghe, loro si prestano sempre volentieri per i miei esperimenti culinari e abbiamo fatto la cena spagnola!


Olà!!! Olé!!

Era la prima volta che facevo la Paella, sinceramente m'impauriva il lungo elenco di ingredienti... Così l'ho "affrontata" un po' per volta...cioè ho cotto delle cose a pranzo e prima di cena ho assemblato tutti gli ingredienti...anche perché il tempo a mia disposizione era veramente poco!

L'esperimento è ben riuscito ;-)

Per le Tapas è stato tutto più semplice…. il dolce purtroppo mi è mancato il tempo di sperimentarlo ...così ho fatto la Mia Costata, la preparo ad occhi chiusi ed è sempre buona....anche il giorno dopo per la merenda della mattina e del pomeriggio...quelle golosastre non lasciano mai niente nel piatto....eh eh danno soddisfazione lo ammetto!!!

La ricetta della Paella l'ho seguita alla lettera (anche questa era sul libro) almeno la prima volta...!!!







Ricetta per la Paella

Ingredienti x 4:

4 etti di riso

15 gamberoni

4 pezzi di pollo (coscia o ala o altre parti in pezzi abbastanza grandi)

15 calamari

100 grammi di carne di maiale a dadi

1 grosso spicchio d'aglio

mezzo barattolo di polpa di pomodoro

1 peperone rosso

zafferano

qualche goccia di limone

olio extra vergine di oliva

sale qb


PREPARAZIONE:

Lavate i gamberi, puliteli, e staccate le teste che farete bollire in acqua per ottenere il brodo che servirà per cuocere il riso; i gamberi decapitati :DDD friggeteli in poco olio e mettete da parte....

pulite i calamari e cuoceteli in acqua salata, mettete poi da parte....
cuocete il peperone al vapore e tagliatelo a pezzi non troppo piccoli

in una padella fate cuocere il pollo e il maiale con la salsa di pomodoro, aggiustate di sale, girate bene da tutti i lati

aggiungete il riso e il brodo ottenuto con le teste dei gamberi (naturalmente l'avrete passato al setaccio tenendo il brodo e buttando le teste...eh ma che ve lo dico a fa!!!),

aggiungete il brodo un po' alla volta, mettete insieme anche i gamberi i calamari tagliati a pezzetti, e i peperoni, spolverizzate con abbondante zafferano, qulache goccia di limone, quando inizia a bollire, infornate a 180 gradi per 20 minuti, se vi sembra troppo asciutto o non è ancora cotto aggiungete o brodo o acqua calda.

Servite calda!!!


Per le due tapas...

1 ] ho tagliato una baguette a fette abbastanza spesse, spalmate di burro, ricoperte con uno strato di formaggio a pasta filante ma saporito (io ho usato un emmental), e una fetta di Choriso infornato per 5 minuti.

2 ] ho preparato delle salsiccie di maiale, in pomodoro insaporito con paprika piccante

Le verdure: patate e cipolla rossa, tagliate a fette sottili, condite con olio sale e timo, appassite in forno a 180 gradi per 15 minuti circa.

Insalata di valeriana contida con olio, aceto balsamico, sale e pepe, con qualche fettina di pecorino romano.

Il tutto "bagnato" da Vino Tinto :D


Besos l'OcA Bonga
PS per le foto ho avuto pochi minuti, le affamate sono sempre puntuali alle cene :D

mercoledì 28 ottobre 2009

Viaggio a Barcellona

Eccomi qua con qualche foto del mio viaggio a Barcellona! Eh! Eh pensavate non ne avessi scattate!?!?!

Sono stati quattro giorni vissuti intensamente, in compagnia della mia amica Cristina, visitando le bellissime case di Gaudì, Casa Milà detta anche la Pedrera, Casa Batllò, la Sagrada Familia, Park Guell, il Barrio Gotico. ..Andando su e giù per la Rambla, ... non poteva mancare più di una visita alla Boqueria o Mercat San Josep che si trova quasi a metà della Rambla. I banchi di questo mercato sembrano dei quadri, niente è lasciato al caso, dalla frutta ben allineata, al pesce esposto come in vetrina... urla di venditori e odori, tanti odori..
Barcellona è una città che ti sorprende ogni volta che giri l'angolo! Davvero bella!























lunedì 26 ottobre 2009

Tortino di spinaci




Questo è il tortino dell'ultimo minuto...di quando arrivo a casa la sera stanca morta e dico alla micia e mò che ci mangiamo!?!?! Eh eh, per lei non manca mai la scatoletta, ma per me...nooo! :D
La sola difficoltà di questa ricetta sta nel mettere bene "apposto" le fette di pane per fare la base, poi il resto vien da se! Forse qualcuno si starà chiedendo perchè non mi sono fatta un toast e un piatto di spinaci...visto che di questo si tratta...ma a me piace giocare alla cuoca e quindi ecco la ricetta per il Tortino di spinaci!

Ingredienti:
Pane in cassetta
Spinaci
2 patate
una mozzarella
1 spicchio d'aglio
paprika piccante
olio extravergine di oliva
sale e pepe qb

PREPARAZIONE
Bollite le patate in acqua salata, sbucciatele e una volta raffreddate tagliatele e fette, saltate gli spinaci in una padella con un filo d'olio, regolate di sale e pepe.
Ungete una teglia con l'olio (poco poco), sistemate le fette di pane coprendo sia il fondo che i bordi della teglia, mettete gli spinaci, aggiungete la mozzarella, coprite con le fette di pane e per ultimo le fettine di patata, con un pennello spennellate olio e paprika sulle patate.
Infornate per 20 minuti circa, servite tiepido.
Buon Appetito l'OcA BongA

martedì 20 ottobre 2009

Risotto al topinambur




Finite le ferie...Sob...poca voglia di fare...poca di lavorare, poca di cucinare...
E infatti son due giorni che mangio yogurt e panini...eppure il frigo l'ho riempito per bene, giusto per togliermi la scusa del "frigo vuoto da rientro"...quindi domani mi dovrò dar da fare, ma oggi ancora no!


Vi lascio con un
risotto al topinambur.

Il topinambur l'ho raccolto una domenica durante una gita in campagna da mio padre...della gita avete già visto qualche foto, quelle di quei bellissimi coniglietti, della pianta del topinambur non ho foto perchè ero troppo presa "all'estirpazione" della radice, quelle che allego quindi sono prese in giro "nella rete" più precisa non riesco ad essere sorry ;)

La rottura di scatole più grande è stato pulire le radici, eh si ,perchè il topinambur è "solo" la radice di quelle belle margherite gialle che si vedono a fine estate/autunno nei campi e raggiungono un'altezza di anche due metri. Guardate il link e vedrete quante proprietà ha questa radice!




INGREDIENTI per due persone
Topinambur... quanto? bo? pulito saranno stati...3 etti ...forse troppo per questa ricetta...come al solito abbondo!! :D
160 grammi di riso per risotto
1/4 di cipolla
30 grammi burro
brodo vegetale
sale qb
3 cucchiai di Parmigiano Reggiano


PREPARAZIONE
Ho lavato, rilavato, spazzolato e poi sbucciato queste graziose radici, e dopo un'ora passata in loro compagnia le ho tritate in pezzi non tanto piccoli, ho fatto soffriggere la cipolla nel burro, e poi ho aggiunto il topinambur, dopo pochi minuti ho aggiunto il riso, fatto tostare e poi coperto con due mestole di brodo vegetale. Mescolate ogni tanto, fino a quando il brodo viene assorbito dal riso, a quel punto dovrebbe essere cotto, altrimenti aggiungete poco alla volta altro brodo.
Spegnete e spolverate con il Parmigiano!
Che buono questo topinambur!!!

mercoledì 14 ottobre 2009

Vacanzina @-@

Cari amici, "mi sconnetto" per qualche giorno...concedendomi
un'altra vacanzina.
Sarà breve... ma sufficien
te per ricaricarmi spero
fino a Natale!! Vi lascio con la mia assistente, al momento dorme...
sshshshs non svegliatela altrimenti vuole venire anche lei!


Un ba
cione a tutti!



lunedì 12 ottobre 2009

Cestini di pane con verdure




Per fortuna ci sono sempre degli avanzi il lunedì!!!!
Adoro la pizza e ogni volta che preparo l'impasto ne faccio in abbondanza....[avrete capito che è la scusa di sempre.... ] ...quindi con "Il Signor Avanzo" ho deciso di farne dei cestini per le verdure!



INGREDIENTI
Pasta per pizza (la prossima volta se proprio non avete la ricetta ve la darò...oggi è lunedì :D)
Verdure miste a piacere saltate in padella con olio extra vergine di oliva
mozzarella
sale e pepe qb

PREPARAZIONE
Prendete degli stampi piuttosto alti ed ungeteli con olio o burro, fate aderire l'impasto per la pizza allo stampo, forate con la forchetta e mettete in forno già caldo a 175 gradi per 15 minuti. Nel frattempo lavate le verdure e dopo averle tagliate a dadini fatele saltare in padella con un poco di olio, io ho usato zucchina, peperone, cipolla, pomodori e melanzana, salate e pepate.
Quando l'impasto per il cestino sarà cotto toglietelo dal forno, e rimuovete lo stampino.
Mettete nel fondo del cestino che avete ottenuto, una fettina di mozzarella da pizza, riempite con le verdure cotte e un'altra fettina di mozzarella, mettete ancora in forno per qualche minuto. Servite caldi
Buon Appetito L'OcA BongA

sabato 10 ottobre 2009

Batata o Patata americana



La batata, patata americana o patata dolce, è un tubero originario dell'America Centrale, così ho preso il primo aereo per andare a prenderne un po'... al mio ritorno ero così stanca che non avevo nessuna voglia di cimentarmi in chissà quale esperimento per cucinarla in maniera "originale"...così l'ho cotta nel modo che mi riesce meglio...al forno!!
Prepararle è semplice, basta lavarle bene e metterle in forno, il tempo varia dalla loro dimensione, giratele durante la cottura , perchè altrimenti la parte a contatto con la teglia dopo un po' caramella, queste erano cotte in 50 minuti.

....dimenticavo...la storiella del viaggio era pura fantasia... :DDD

mercoledì 7 ottobre 2009

Con questa ricetta partecipo al gioco di Cuoriosando in cucina


Mi è stato segnalato un giochino da Stefania di Cardamomo&co. il gioco è stato ideato da Roxy di Curiosando in cucina, si tratta di realizzare una ricetta "ricordo di vacanza"...e... io ce l'ho!!!! L'ho già fatta!!
Vi ricordate il Riso da Turchi?
Ecco... a guardarlo dalla foto non rende un granché...ma va be il sapore era veramente buono e particolare...!!! Eh..non è che vi dovete fidare così sulla parola!!! dovete farlo e sentirete che buono!!!! Dai dai al lavoro!
Riallego la ricetta per chi fosse troppo pigro per andare a vedere il blog di quel giorno!!! :D





riso
uvetta secca
pinoli
mirto in polvere
aneto in foglie
pepe nero
cipolla rossa
acqua
zucchero
burro
sale

RISO ALLE SPEZIE
RICORDI DI VACANZA
tratto dal libro La cucina turca


PREPARAZIONE: [due porzioni]

Mettete il riso in ammollo in acqua salata per 30 minuti, l'acqua deve coprire appena il riso. In una padella mettete tre fiocchi di burro e fate abbrustolire i pinoli, la cipolla tritata finemente, l'uvetta e le spezie; passati i 30 minuti scolate il riso dall'acqua in eccesso e aggiungetelo al resto degli ingredienti.
Terminate la cottura aggiungendo un leggero brodo vegetale, lo zucchero e il sale, vi consiglio di aggiungere il brodo man mano che il riso si asciuga; se a fine cottura vedete che il riso risulta troppo bagnato mettete una salvietta (tipo scottex) tra tegame e coperchio, in qualche minuto l'umidità verrà assorbita dalla salvietta. Spolverate il riso con aneto.
Il risultato è un riso molto profumato, lievemente dolce e speziato!
Buon appetito l'OcA BongA